Credito di imposta amianto: in arrivo il decreto

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Ci siamo quasi, il 2 maggio è passato alimentando ancora di più l’attesa per l’uscita del decreto attuativo del Ministero dell’Ambiente che darà inizio al meccanismo del Credito di imposta a favore di interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto presente in coperture e manufatti di beni e strutture produttive ubicati nel territorio nazionale, effettuati nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Ricordiamo ai lettori che tale misura di incentivazione statale è stata introdotta nel Collegato Ambientale alla Legge di Stabilità 2016 approvata lo scorso dicembre e prevede lo stanziamento di un plafond di 17 milioni di euro – sono circa 5,6 milioni di euro all’anno da scontare tramite compensazioni dal 2017 - messi a disposizione per gli interventi di bonifica eseguiti nel 2016. Il credito di imposta riconosciuto è nella misura pari al 50% delle spese che l’impresa sostiene fino ad un massimo di 200 mila euro. Così come per altri meccanismi di incentivazione, la domanda di assegnazione del credito sarà possibile mediante procedura telematica, su apposito portale del Ministero dell’Ambiente.

Consulta l’esperto SOLMONTE per saperne di più.

 

Questo sito fa uso di cookie, NON di profilazione, per consentirne la navigazione. Continuando ad utilizzarlo l'utente acconsente al loro utilizzo.